Nightlife

Mangiare

Attrazioni

Territorio

Prodotti tipici

Spiagge e lidi

Dormire

Altro

Località

Puglia et Mores è presente su Dove Viaggi

Satriano di Lucania

Non si hanno date certe sulle origini di Satriano. Numerosi fonti, comunque, attribuiscono almeno 900 anni di vita al piccolo borgo lucano. Nel XII secolo infatti, anno in cui si hanno le prime notizie di sviluppo dell'abitato, l'antica "Pietrafesa" sorgeva su di una roccia denominata "Castello". Il paese, insieme a Satrianum, era parte di un unico contado, come si evince dal Registro del servizio feudale delle province napoletane. Tuttavia fino ad allora il borgo era costituito essenzialmente da una cultura agricola molto primitiva e poco avanzata. Il salto di qualità avvenne qualche secolo dopo durante il regno della così nota "regina Giovanna", quando il primo duca di Milano, Francesco Sforza, acquisì la proprietà territoriale di Pietrafesa, autoproclamandosi così "Signore di Pietrafesa" e gli conferì, per la prima volta, una propria autonomia amministrativa, corrispondente ai giorni nostri al titolo di Comune. Successivamente il feudo fu venduto ai Caracciolo altra importante realtà nobiliare di Napoli, che lo tennero in proprietà fino all'abolizione dei diritti feudali, in forza alle leggi napoleoniche della prima metà dell'Ottocento. Il demanio comunale venne quindi accorpato al resto dell'abitato e ceduto a ricchi signori del posto e delle zone limitrofe. Va considerato in tale scenario di soprusi territoriali e demaniali il forte contrasto del popolo pietrafesano prima contro i nobili e il clero e successivamente contro la nuova classe borghese di proprietari che si sostituì al dominio dei ricchi feudatari. Nel frattempo, il centro abitato continuava ad espandersi portando i suoi confini oltre le rive del fiume Melandro e poggiandosi anche sulle altre due "rocce": il Piesco e Madonna della Rocca. Si tratta del periodo d'oro di crescita del Borgo, nella metà del 1800 la popolazione sfiorò i 3000 abitanti e nonostante il terremoto di 7 anni dopo l'aspetto demografico non ebbe, fortunatamente, gravi ripercussioni. Qualche anno dopo la denominazione del comune cambiò da "Pietrafesa", delle origini, a "Satriano di Lucania" come atto metaforico per rafforzare ancor di più quel legame demografico-culturale che sin dalle origini aveva contraddistinto le due località lucane.

Indietro